PRESENTATI DALL’ ON. LEVA GLI EMENDAMENTI ALLA LEGGE DI STABILITÀ: IN RILIEVO SUD E PREFETTURA DI ISERNIA.

 

pd molise1

“Abbiamo lavorato sinergicamente e con grande attenzione per migliorare la legge di stabilità. - commenta l’on. Leva – Insieme ai colleghi della sinistra del Partito Democratico abbiamo predisposto una serie di emendamenti che tendono a garantire più risorse per la salute e il territorio, più equità e sicurezza, più lavoro stabile e di qualità soprattutto al Sud; tutto questo senza cambiare i saldi e senza aumentare il deficit.

Di essenziale importanza ritengo poi sia stato presentare l’emendamento che scongiura la chiusura delle 23 prefetture tra cui quella di Isernia. Nei giorni scorsi avevamo costituito un coordinamento di Parlamentari PD che ha lavorato alla stesura di questo testo che prevede che le riduzioni delle dotazioni organiche siano applicate agendo esclusivamente sugli uffici centrali e non su quelli periferici.

Ora c’è una soluzione concreta e possibile, dobbiamo seguire l’iter parlamentare della legge di stabilità e lavorare affinché l’emendamento venga approvato.”


LEVA (PD) : CONTINUA IL LAVORO INCESSANTE A DIFESA DELLA PREFETTURA DI ISERNIA.

pd molise1

Continua il lavoro incessante della delegazione parlamentare a difesa della Prefettura di Isernia. 

L'on. Leva ha preso parte oggi all'incontro del coordinamento dei deputati delle aree del paese interessate dall'eventuale taglio alle prefetture tenutosi a Roma. 

"La nostra è una mobilitazione permanente. Stiamo predisponendo un emendamento da presentare alla legge di stabilità che scongiuri la soppressione delle 23 prefetture elencate dallo schema di decreto.
Bisogna insistere perché sui territori di confine come Isernia restino inalterati i presidi statali."

L' on leva ha, inoltre, incontrato nella giornata odierna il sottosegretario Angelo Rughetti il quale ha ribadito i principi affermati nell'incontro tenutosi ad Isernia. Entrambi hanno convenuto di coordinare insieme le azioni volte alla difesa delle specificità della Provincia di Isernia .

Roma, 25.11.2015


RUTA E LEVA (PD): PROFICUO L'INCONTRO PER LA PREFETTURA DI ISERNIA CON IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO AGLI INTERNI ON. GIAMPIERO BOCCI, DOPO L'INCONTRO ALTRETTANTO POSITIVO AVUTO LA SETTIMANA SCORSA CON IL VICE MINISTRO AGLI INTERNI FILIPPO BUBBICO.

 pd molise

"Importanti passi in avanti per la Prefettura di Isernia, organo periferico del Ministero degli Interni, ma prima e in mancanza della decisione formale finale non si deve abbassare la guardia " hanno sottolineato i parlamentari molisani.

Dopo l'incontro con il vice Ministro agli Interni sen. Filippo Bubbico che ha confermato sia l'interessamento per la questione della Prefettura di Isernia quanto la sua prossima presenza in Molise per le questioni di pubblica sicurezza e dei relativi presidi presenti sul territorio molisano, il Sen. Roberto Ruta e l’On. Danilo Leva hanno avuto l' incontro con il Sottosegretario agli Interni On. Gianpiero Bocci (delegato specificatamente per le materie di competenza del Dipartimento per gli affari interni e territoriali con riferimento alle tematiche afferenti proprio le autonomie locali e territoriali), al quale hanno espresso le preoccupazioni per la proposta di riorganizzazione degli uffici centrali e periferici del Ministero dell’interno che prevede la chiusura di 23 prefetture, tra cui anche quella di Isernia che verrebbe accorpata a Campobasso.
In particolare, i due parlamentari hanno rappresentato la necessità di mantenere la Prefettura di Isernia quale presidio di sicurezza in una zona di confine con territori ad elevata presenza di criminalità organizzata.

Il Sottosegretario Bocci, nel far presente che l’iter di approvazione del regolamento è solo agli inizi e non c’è ancora nessuna decisione definitiva, ha sottolineato che vi sarà lo spazio per un confronto serio con le istituzioni locali, che tenga conto delle istanze provenienti dal territorio.

In tal senso l'on. Bocci ha voluto specificare di conoscere bene la specifica valenza della prefettura di Isernia e delle ragioni evidenziate dai parlamentari molisani.
Peraltro, la procedura di approvazione del regolamento di riorganizzazione prevede l’acquisizione del parere delle Commissioni parlamentari competenti in materia, che potranno così fornire il loro prezioso contributo di analisi e di proposta.
" Il nostro impegno continua fino al raggiungimento formale e finale del risultato, proseguiremo in tutte le sedi la battaglia perchè non è campanilistica ma volta a far valere le ragioni di sicurezza della nostra comunità e di tutela del nostro territorio e della sua funzione naturale di cerniera tra il centro e il sud d'Italia, a confine con realtà in cui la presenza della criminalità organizzata è ancora radicata", hanno sottolineato i parlamentari.

Roma, 19 novembre 2015


SKY TG24 DEL 12.11.2015

 

Domani a partire dalle ore 15:00 sarò ospite di Sky TG24 per confrontarmi sugli ultimi temi di attualità politica.

sky