Congresso Pd, Leva, puntiamo sul nuovo

Leva entra nel dibattito Molisano del congresso del PD


BERLUSCONI: LEVA “NESSUN TEOREMA POLITICO, APPLICARE SENTENZA”

 

ForumGiustizia“Non si tratta di nessun teorema politico, come sostiene Berlusconi, ma di una sentenza passata in giudicato e gravissima, soprattutto se riguarda un leader politico.

Il processo, ha garantito, nelle sue diverse fasi, il diritto di difesa del senatore Berlusconi, oggi si tratta di applicare quella sentenza e la legge Severino. Il Pdl smetta di ricattare l’Italia per i problemi personali del Cavaliere. La linea del Pd è quella della legalità.

Lo abbiamo detto, lo ripeteremo e lo faremo, al di là delle altalenanti prese di posizione del leader del Pdl.”


BERLUSCONI. LEVA: Governo nato per risolvere i problemi degli italiani non del cavaliere

 

ForumGiustizia"Esiste una sentenza passata in giudicato e non è una invenzione della sinistra. Esiste la legge Severino, votata anche da Pdl, e anche questa non è una invenzione della sinistra.

Il centrodestra sbaglia a sovrapporre questioni politiche con vicende giudiziarie.

Ricordiamo ancora una volta, che governo Letta è nato per risolvere problemi degli italiani, non quelli del Cavaliere. Per quanto riguarda il Pd, la nostra linea è quella della legalità. Lo abbiamo detto, lo ripeteremo e lo faremo."

Lo afferma Danilo Leva - Responsabile Giustizia del Pd.


Berlusconi/ Danilo Leva ad Affaritaliani.it: “Il Pd voterà contro il rinvio della legge Severino”

 

ForumGiustizia"Il Pd voterà contro il rinvio della legge Severino alla Corte Costituzionale per illegittimità. La norma è costituzionale in quanto non produce effetti di natura penale, bensì disciplina l'accesso alle cariche pubbliche elettive. Pertanto è retroattiva e si può applicare a casi di specie come già è accaduto per altri cittadini italiani".

Non lascia spiragli Danilo Leva, responsabile giustizia del Pd, che con un’intervista ad Affaritaliani.it, conferma che i democratici, nella giunta per le elezioni del Senato, voteranno no a un rinvio della legge Severino alla Consulta. E sulle motivazioni della sentenza Mediaset della Cassazione, che ha confermato la condanna a 4 anni per frode fiscale nei confronti di Berlusconi, spiega: "Sono chiarissime e non lasciano spazio a nessuna libera interpretazione".

 
Leggere di più


Da Repubblica: "In Senato niente tempi supplementari"

ForumGiustizia«Non c'è alcun automatismo tra le motivazioni e il lavoro che farà nelle prossime settimane la Giunta del Senato».

Cosa ne pensa della posizione dei socialisti che sono a favore della decadenza "senza però lasciare dubbi giuridici"?

«La situazione è chiara: nessun dubbio giuridico».

Il Pdl vi accusa di essere condizionati da un pregiudizio antiberlusconiano ventennale.

«Nessun pregiudizio. L`atteggiamento di un partito politico come il Pd nei confronti della magistratura deve essere di rispetto della separazione dei poteri».
Leggere di più


Pd: motivazioni sentenza Mediaset non lasciano spazio a interpretazioni

 

Condanna pienamente giustificata. Non sono previsti tempi supplementari

ForumGiustizia“Le motivazioni depositate dalla suprema Corte su cui si fonda la sentenza Mediaset sono chiarissime e non lasciano spazio ad alcuna libera interpretazione, giustificando in pieno la condanna a 4 anni di reclusione per frode fiscale di Silvio Berlusconi".
Lo ha affermato il responsabile Giustizia del Pd, Danilo Leva.

"Di questo - ha aggiunto - la politica non può che prendere atto ed essere consequenziale per quanto di propria competenza. I processi si celebrano nelle aule di tribunale e non nei salotti televisivi. Le polemiche sollevate in queste ore dal Pdl circa una eventuale pronuncia della Cassazione nel merito, e non sul piano della legittimità, sono del tutto strumentali e prive di fondamento, visto che la stessa Suprema Corte ha semplicemente motivato la logicità della sentenza di secondo grado".

"Ora la giunta per le immunità al Senato sarà chiamata ad applicare la legge che in uno stato di diritto è uguale per ciascun cittadino. Non sono previsti tempi supplementari", ha concluso.

 


Decadenza Berlusconi: La Legge è uguale per tutti

 

Muro contro muro PD - PDL sulla decadenza di Silvio Berlusconi.
Al TG1 Danilo Leva  - Responsabile Nazionale Giustizia - Afferma che la legge è uguale per tutti, anche per Silvio Berlusconi.
La Legge Severino è retroattiva.

 


PD: VISITA CARCERE DI REGGIO CALABRIA CON RESPONSABILE GIUSTIZIA DEL PARTITO DEMOCRATICO ON.DANILO LEVA

 

Una delegazione del Partito Democratica guidata dall’On. Danilo Leva Responsabile Giustizia del PD e composta da Antonino Castorina della Segreteria Nazionale dei Giovani Democratici Responsabile Legalità, Sandro Favi responsabile carceri per il Partito Democratico,Giuseppe Morabito capogruppo del Pd alla provincia di Reggio Calabria e Seby Romeo dell’esecutivo regionale del Partito Democratico della Calabria ha visitato questa mattina il carcere di Reggio Calabria.

visitacarcere
Leggere di più


LEVA: da Grillo parole sciagurate contro Napolitano

 

ForumGiustiziaDichiarazione di Danilo Leva, responsabile Giustizia del Pd

“L’attacco di Grillo al Presidente Napolitano è inaccettabile, sono parole sciagurate di chi in questi mesi ha dimostrato tutta la sua irresponsabilità. Lui che parla di democrazia spieghi ai cittadini italiani perché non vuole cambiare la legge elettorale dando la preferenza al porcellum che attribuisce alle segreterie di partito, incluso il suo movimento, tutto il potere di scelta sulle candidature.

Grillo ha gettato la maschera e ha rivelato il suo vero volto.”


Giustizia, Leva: "Cancellieri tenga conto delle indicazioni Parlamento"

 

ForumGiustizia“Auspichiamo che il governo nell'attuazione dell’attesa riforma della geografia giudiziaria recepisca le indicazioni espresse dal Parlamento che hanno visto un’ampia convergenza tra tutte le forze politiche.

Se la riforma è necessaria è altresì indispensabile correggere alcune criticità legate alla specificità del bacino di utenza, alla dimensione territoriale, alla situazione infrastrutturale e soprattutto alla presenza di criminalità organizzata”.