plus minus gleich
toggle
toggle
Danilo Leva
23
Ottobre
2014

PAPA. LEVA (PD), STRAORDINARIE SUE PAROLE SU ABOLIZIONE ERGASTOLO, POLITICA SIA PIÙ CORAGGIOSA

 

“Parole intense e straordinarie quelle pronunciate da Papa Francesco che invoca l’abolizione dell’ergastolo ricordando che la giustizia non è vendetta”. “La politica sia più coraggiosa nell’intestarsi questa battaglia di civiltà giuridica che consentirebbe di spostare in avanti il nostro l’orizzonte”.

Così Danilo Leva, deputato del Partito democratico.

 
23
Ottobre
2014

TGCOM 24 DEL 23.10.2014

Oggi a partire dalle ore 15:00 sarò ospite in studio di TGCOM 24 per approfondire i temi di strettissima attualità politica.

TGCom24

 
22
Ottobre
2014

LA MANIFESTAZIONE DEL 25 OTTOBRE SIA OCCASIONE DI RIFLESSIONE PER IL PARTITO

25 ottobre: una piazza che va rispettata e ascoltata

areariformista

La manifestazione della CGIL del 25 ottobre rappresenta un’occasione di riflessione per tutto il Partito Democratico. La manifestazione coinvolgerà un numero grande di lavoratrici e lavoratori, pensionati, giovani e quindi una parte importante del nostro Paese e del nostro elettorato.
Le motivazioni alla base della protesta sono di diverso segno. Il Paese ha bisogno di una politica di sviluppo, di far ripartire gli investimenti pubblici e privati, di far crescere innovazione e produttività, di creare occupazione stabile e di qualità, di ripensare una politica per il Mezzogiorno. A giudizio di Area Riformista, le critiche all’azione della politica economica del Governo non possono non tener conto dei limiti oggettivi in cui si deve muovere la Legge di Stabilità, né sottovalutare lo sforzo fatto per ridurre il prelievo fiscale sui lavoratori e per ridurre il cuneo fiscale e contributivo sull’occupazione.


Non c’è dubbio che su altri punti la manovra andrà corretta per evitare che i mancati trasferimenti alle Regioni e agli Enti locali si riflettano sulla qualità dei servizi erogati ai cittadini, a partire dalla sanità e dal sociale, o in un aumento delle tasse locali, e per evitare di compromettere la funzione e lo spazio per la previdenza integrativa. Anche verso l’area delle povertà occorrono misure e mezzi finanziari più incisivi.


In materia di riforme del lavoro, accanto a interventi giusti e più inclusivi per l’uguaglianza dei diritti, Area Riformista riconferma la valutazione negativa dell'intervento sull’Articolo 18 e si impegna a rilanciare nel dibattito parlamentare i punti oggetto del documento congiunto dei 27 senatori e dei deputati membri della Direzione nazionale che comprendono, sulla questione del reintegro, la necessità di preservarlo almeno per i licenziamenti discriminatori e disciplinari.


Più in generale, è il tema del ruolo dei corpi di rappresentanza sociale che Area Riformista intende sostenere. In una crisi lunga e drammatica come quella che stiamo vivendo, i sindacati, le reti sociali e civiche di ogni tipo e richiamo ideale hanno rappresentato un formidabile ruolo di coesione e di prossimità verso le aree di crisi, la solitudine e i problemi delle persone.
Qualsiasi critica a ritardi o sottovalutazioni non può portare al disconoscimento di un modello di società e di democrazia in cui l’autorganizzazione sociale riveste una funzione essenziale: esattamente com’è per la maggior parte dei paesi europei. L’indebolimento di questa funzione, come si vede in questi giorni e com’è avvenuto tante volte nel passato, apre spazi per l’estremismo, la violenza, la chiusura corporativa ed identitaria.


Il rinnovamento del paese non può fare a meno di soggetti collettivi democraticamente rappresentativi e più unitari.

Primi firmatari (membri Direzione nazionale PD):
Roberta Agostini, Enzo Amendola, Enza Bruno Bossio, Micaela Campana, Rosa D'Amelio, Cesare Damiano, Alfredo D'Attorre, Guglielmo Epifani, Stefano Fassina, Silvio Lai, Danilo Leva, Antonio Luongo, Andrea Manciulli, Massimo Paolucci, Nico Stumpo, Davide Zoggia

 
09
Ottobre
2014

JOBS ACT. LEVA (PD): MIGLIORARE TESTO ALLA CAMERA

italiaGiusta(DIRE) Roma, 9 ott. - "C'e' un'intera generazione che rischia di rimanere fuori dal mercato del lavoro e c'e' un'altra che rischia l'espulsione a causa di una crisi che si protrae e di una ripresa che stenta. E c'e' poi una classe politica che deve dimostrare di essere all'altezza della sfida epocale che riguarda processi economici e di produzione.

E' per questo che la fiducia espressa al job act e' un primo passo importante anche alla luce di alcune proposte migliorative che sono state accolte nel testo". Cosi' Danilo Leva, deputato del Pd, che continua: "Fa bene il presidente Renzi a rivendicare l'importanza del voto ieri a cui ha contribuito sicuramente la mediazione gia' avviata nel corso dell'ultima Direzione del Pd con l'astensione di una parte importante di Area Riformista.

Non siamo all'anno zero: assicurare i margini per ulteriori positive modifiche alla Camera e' il modo migliore per scongiurare fratture interne e dimostrare che c'e' un partito e un governo in grado di cambiare il paese". (Com/Tar/ Dire)

 
09
Ottobre
2014

STATO-MAFIA, LEVA (PD): “NO A PRESENZA BOSS DECISIONE SAGGIA”

ForumGiustizia“La decisione di Alfredo Montalto, presidente del collegio nel processo per la presunta trattativa Stato-Mafia, di non autorizzare la presenza dei boss mafiosi Riina e Bagarella all’udienza in cui deporrà il Capo dello Stato in qualità di testimone, è una decisione saggia e di buon senso e soprattutto rispettosa delle norme del codice di procedura penale.

Con questa scelta si tutelano non solo le prerogative del Capo dello Stato ma delle stesse istituzioni democratiche del nostro Paese, bene prioritario rispetto ad ogni altro tipo di considerazione”.

Roma 9 ottobre 2014

 
07
Ottobre
2014

GAY: LEVA (PD), DA ALFANO INACCETTABILE INTERVENTO UNILATERALE. RIFERISCA IN PARLAMENTO

italiaGiusta“Alfano si occupi dei problemi relativi all'ordine e alla sicurezza pubblica.

I diritti delle persone sono altra cosa di cui si discute in parlamento”. Lo dichiara Danilo Leva, deputato Pd e componente della Commissione Giustizia della Camera.

“E’ inaccettabile – spiega Leva - un intervento unilaterale in una materia così complessa e delicata”. “Credo utile che lo stesso ministro riferisca in Parlamento su questa sua personale e alquanto stravagante iniziativa”, conclude il deputato democratico.

 
07
Ottobre
2014

JOBS ACT: LEVA (PD), "VOTEREMO FIDUCIA”

italiaGiustaPrevarrà senso responsabilità

(ANSA) - ROMA, 6 OTT - "Voteremo la fiducia al governo. Prevarrà il senso di responsabilità". Lo dice il deputato Pd Danilo Leva all'ANSA. Leva esclude che al Senato possano esserci problemi per il governo: "Problemi? Assolutamente no". (ANSA).

 
       
28
Agosto
2014

GIUSTIZIA: LEVA (PD), NON INDEBOLIRE GARANZIE PROCESSUALI

 

ForumGiustizia(ANSA)"La riforma della prescrizione deve essere il frutto di un corretto bilanciamento tra l'interesse dello Stato ad esercitare la pretesa punitiva ed il diritto dei cittadini ad avere un processo dalla durata ragionevole.

Così come delineata sino ad oggi questo equilibrio non c'è, determinando un salto all'indietro di oltre 30 anni sul terreno delle garanzie processuali"

Lo dichiara in una nota Danilo Leva, deputato PD di area riformista (ANSA)

 
21
Agosto
2014

GIUSTIZIA: LEVA(PD), RIFORMA GEOGRAFIA NON IN CDM DEL 29 AGOSTO

 

pd-molisePer Parlamentare molisano, il tema non è sul tavolo

21 Agosto , 11:13 (ANSA) - CAMPOBASSO, 21 ago - "Dalle notizie in mio possesso non credo che il Consiglio dei ministri del 29 agosto discuta il provvedimento relativo alla revisione della geografia giudiziaria".

E' quanto dice all'ANSA il parlamentare molisano del Pd Danilo Leva. "In questi giorni - spiega - i parlamentari del Partito Democratico di diverse regioni hanno posto il tema al ministro della Giustizia Andrea Orlando relativo all'eventuale soppressione delle Corti d'Appello.

Penso che questo sarebbe devastante per una regione come il Molise, in quanto sopprimere l'unica Corte d'Appello esistente significherebbe, di fatto, avviare il percorso per la soppressione dell'autonomia regionale".

Leva quindi, alla vigilia di un incontro sulla questione in programma questo pomeriggio a Termoli (Campobasso) con gli Ordini degli Avvocati del Molise e i parlamentari della regione, conclude: "Diverso è secondo me discutere di riforma delle attuali normative che disciplinano la geografia giudiziaria nel nostro paese. Occorre rivederle secondo criteri oggettivi e coerenti. Sbaglia chi pensa di poter difendere le ragioni del Molise attraverso una semplice difesa dell'esistente". (ANSA). M12-PRO

 
19
Agosto
2014

EURO. LEVA (PD), GOVERNO CHIEDA DEROGA AL PATTO PER INVESTIMENTI AL SUD, LOTTA A POVERTÀ E SCUOLA

 

italiaGiustaNecessarie politiche espansive

“Le regole che l’Ue si era data anni fa, oggi sono inattuali in quanto di fronte a una crisi economica così forte abbiamo la necessità di politiche espansive.

Ma se tra i paesi dell’eurozona manca questa consapevolezza, quanto meno il governo italiano chieda una deroga al patto su temi e macroprogetti specifici come il rilancio degli investimenti al Sud, la lotta alla povertà, investimenti per scuola, ricerca e innovazione”.

Così Danilo Leva, deputato del Pd, a Sky Tg 24.

 

ForumGiustizia

 

donnePd

 

pd-molise

giovani democratici_molise


italiaGiusta

 

sd

 

unita

 

facebook-pd

 

Danilo leva youdem tv

 

tamtam- democratico 

 

mobilitanti